RODI: LA CITTA’ OMONIMA

RODI

Cari amici, scegliendo Rodi come meta da visitare non si può non dedicare almeno un giorno ad ammirare la citta’ omonima; Rodi città infatti è il luogo principale e più rappresentativo dell’isola ellenica.

RODI

Rodi è una cittadina a misura d’uomo, molto ben servita, sostanzialmente divisa in due parti.

Iniziamo con  la parte nuova; si presenta ricca di locali e ristoranti per tutti i gusti, piccole piazze dove ascoltare gradevole musica dal vivo e gustare dolci e espremute di arance, i frutti tipici dell’isola. Questa parte di Rodi rappresenta l’epicentro del settore commerciale, in quanto lungo le strade possiamo ammirare negozi anche di alta moda ed altri esecizi per un piacevole shopping.

Perlustrando le vie di Rodi non si può non notare che la bellezza principale della città è rappresentata dalla parte vecchia; essa rappresenta infatti il simbolo della civilta’ greca e della sua millenaria storia.

Il perimetro dello splendido castello  ne delimita il confine;  nel momento in cui entri dentro le mura inizi a sfogliare un emozionante libro di storia, in cui ogni singola  pagina documenta la bellezza e l’importanza del popolo greco.

Il castello abbraccia inoltre splendidi vicoli, costruzioni antiche e la zona portuale, le cui navi sono accolte dalla bellezza delle statue del Cervo e della Cerva, simboli inconfondibili dell’isola ellenica.

RODI RODI

Abbiamo piacevolmente dedicato una giornata intera alla visita della città antica; ogni singolo viale, palazzo e parco ne hanno documentato storia e cultura di questa splendida civiltà.

I quattro vicoli principali conducono alla piazza centrale con la sua caratteristica fontana; questo scorcio stabilisce anche il principale luogo di incontro per gli innumerevoli turisti; migliaia di persone rimangono allettate dagli storici e pittoreschi locali atti alla ristorazione ed al divertimento.

Aver visitato Rodi città è stata per noi un’ esperienza ricca di spunti storici e bellezze da raccontare.

Lasciamo a voi, amici di viaggio, le immagini delle nostre emozioni.

RODI RODI RODI RODI RODI RODI

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *