ZANZIBAR, UN TUFFO AL CUORE

Bambini Zanzibar

I viaggi come ben sapete donano gioie uniche ed ogni piccola parte del mondo regala emozioni diverse.Oggi vorrei parlarvi di un viaggio che oltre a contenere bellezze geografiche, scorci e panorami indimenticabili; ha anche un valore umano e morale molto più espressivo e profondo.

Voglio infatti parlarvi di Zanzibar, meravigliosa meta turistica, piena di belle spiagge bianche e mare azzurro. Purtroppo però povera come la maggior parte dei paesi del continente africano.

Costituita da persone umili e clementi, gentili ed allegre nonostante la precaria situazione socio-economica.

E’ costituita soprattutto da moltissimi e splendidi bambini, capaci di regalare emozioni uniche con il loro splendido e sincero sorriso.

Zanzibar, come in molte parti dell’Africa, è povera e l’istruzione è quasi inesistente.

Improvvisarsi insegnante, essere seguiti in ogni passo da questi bimbi, farsi un giro per le vie dell’isola ed essere oggetto di umili ma sincere riconoscenze è qualcosa di magico.

Dona la gioia e la felicità di conoscere una parte del mondo splendida in ogni suo angolo; ma ricca di dignità ed orgoglio nella sua splendida popolazione.

Se per caso andate in questo meraviglioso posto e volete regalare un semplice sorriso; aprite l’armadio e riempite la valigia con qualche indumento che non usate più; oppure donategli accessori scolastici ma mai del denaro perchè quello non sarai mai destinato a loro, purtroppo.

Nelle scuole, non esistono libri, banchi, biro; molto spesso studiano per terra e tutto quello che sanno, viene trasmesso dal loro unico insegnate.

Però, l’amore che trasmettono questi fanciulli è grande e poi quando ti guardano con questi occhi dolci.. be, ti fanno sciogliere!

Quando sono entrata in questa scuola mi hanno spezzato il cuore, non pensavo mai che potessi vedere tanta povertà ma tanta ricchezza interiore.

E’ stata un’esperienza di vita che apre la mente e il cuore.

Zanzibar non è solo un’isola ideale per una meravigliosa vacanza; ma un serbatoio di emozioni dal grande valore umano, capace di entrarti dentro e non uscire più per il resto dei tuoi giorni.

A presto amici di viaggio!

Commenti

  1. Pingback: ZANZIBAR | La raccolta delle alghe – DreamLoveTravels.com

  2. Pingback: ZANZIBAR e la raccolta del Caucciù – DreamLoveTravels.com

  3. Pingback: Zanzibar, il mercato di Darajani – DreamLoveTravels – Travel Blog

  4. Pingback: La VITA in una foto – DreamLoveTravels - Travel Blog

  5. Pingback: PERDERSI PER STONE TOWN – DreamLoveTravels • TravelBlog e Photographer

  6. Pingback: LA RACCOLTA DEL CAUCCIU' – DreamLoveTravels • TravelBlog e Photographer

    1. Autore
      del Post
  7. Claudia

    I bambini sono sempre quelli che restituiscono le emozioni più vere in un viaggio, in qualsiasi paese esso sia. Anche io ho dei bellissimi ricordi con i bimbi soprattutto alle Seychelles, in Namibia e in Marocco.

    1. Autore
      del Post
  8. Cristina

    Zanzibar è un’isola che va visitata assolutamente. Ti mette in contatto con realtà davvero intimamente. Poi il profumo di spezie che ho sentito lì mi è riamsto dentro

    1. Autore
      del Post
    1. Autore
      del Post
  9. Sara

    Sono d’accordo di non dare soldi, detesto il gesto dell’occidentale che elargisce l’elemosina. Lo troppo troppo sbrigativo e dannoso.

    1. Autore
      del Post
      Roberta

      Si esatto, sopratutto dannoso perché purtroppo i soldi i bambini li danno ai genitori che li consumano nel bere e non nelle fonti essenziali come il cibo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.